Rosario Bonaccorso nasce l´8 Dicembre 1957 a Riposto, cittadina di mare alle pendici dell’Etna. Non è un caso. L’energia esplosiva e trascinante del musicista è la stessa del magico vulcano.
Nel 1960, la famiglia Bonaccorso si trasferisce a Imperia, in Liguria, dove Rosario, all’età di sedici anni comincia a suonare il basso elettrico e a muovere i primi passi nell’ambiente musicale.
É in questa fase che matura il desiderio di suonare il contrabbasso e l’artista comincia a interessarsi alla musica jazz, di cui si innamora profondamente. Il momento è intenso e fertile, lo seducono gli stili di coloro che hanno tracciato l’evoluzione del linguaggio contrabbassistico contemporaneo: Ron Carter, Charles Mingus, Oscar Pettiford, Paul Chambers, Ray Brown, Charlie Haden..
Ma è la successiva maturità musicale che lo porta sviluppare il proprio stile: sulla scorta della tradizione dei grandi bassisti della musica afroamericana, Rosario Bonaccorso crea un nuovo modus artistico, personale, pervasivo che nasce non solo dalla rivisitazione dei classici ma anche dalla loro reinterpretazione attraverso una verve intellettuale e appassionata, al tempo stesso.
A conferma di tutto ciò, trentacinque anni di collaborazioni, incisioni e concerti sui palcoscenici di tutto il mondo al fianco di centinaia di artisti americani ed europei del calibro di Elvin Jones, Benny Golson, Billy Cobham, Pat Metheny, Michael Brecker, Stefano Bollani, Joe Lovano, Mark Turner, Gato Barbieri, James Moody, Lee Konitz, Steve Wilson, Ivan Lins, Dianne Reeves, Adrienne West, Clark Terry, Jon Faddis, Charles Tolliver, Franco Ambrosetti, Kenny Davern, Bob Wilber, Tony Scott, Slide Hampton, Kenny Barron, Jacky Terrason, Cedar Walton, George Cable, Ralph Sutton, Jimmy Cobb, Albert “Tootie“ Heath, Vernel Fournier, Naco, Aldo Romano, Dede Ceccarelli, Tommy Campbell, Sangoma Everett, Tullio de Piscopo, Luis Nash, Herlin Riley, Adam Nussbaum, Antonio Sanchez e molti altri artisti…
Innumerevoli le sue collaborazioni con artisti italiani; ne citiamo solo alcune, tra le più durature: dal 1997 al 2007 ha lavorato stabilmente nel Quartetto di Stefano di Battista suonando oltre cinquecento concerti in Europa e toccando mete prestigiose nel mondo come Parigi, New York, Tokyo, Montreal, Buenos Aires; per dieci anni ha suonato nei gruppi di Enrico Rava, oltre che nel progetto Un Incontro in Jazz con Gino Paoli, Rava, Boltro, Rea, Gatto; ed ancora nei gruppi di Eric Legnini, di Roberto Gatto, di Dado Moroni, di Francesco Cafiso…
Questi sono alcuni dei grandi nomi con cui Rosario Bonaccorso è stato ed è tuttora impegnato, incidendo oltre sessanta CD per importanti case discografiche come: ECM, PMR, BLUE NOTE, VIA VENETOJAZZ, JANDO MUSIC, LABEL BLEU, VERVE, UNIVERSAL e suonando in prestigiosi palchi internazionali tra cui New York, Tokyo, Parigi, la Scala di Milano, L’Auditorium della Musica di Roma, la Statt Opera di Vienna.
Rosario Bonaccorso è apprezzato per il suo spirito musicale comunicativo, immediato, oltre che per una spiccata creatività e la sua solida conoscenza della tradizione. Qualità che traspaiono nella cifra specifica che sa imprimere alla sezione ritmica e che lo hanno fatto diventare nel tempo uno tra i più richiesti contrabbassisti. C’è poi il tratto di uno spirito d’improvvisazione originale che ha un vertice espressivo significativo nel connubio stilistico ed emotivo tra il suono della sua voce e quella del suo strumento.
Un’esperienza così ampia come “sideman” non poteva che concretizzarsi nella realizzazione dei propri progetti artistici grazie ai quali Rosario Bonaccorso ha cominciato a farsi conoscere come leader e compositore.
Con il suo gruppo, Travel Notes Quartet, ha dato alla luce nel 2009 al CD “TRAVEL NOTES” e nel novembre 2011 al CD “IN CAMMINO”. I due dischi, entusiasticamente accolti dalla critica, presentano una raccolta di brani ideati e maturati nell’arco di molti anni, suonando per il mondo.
Ogni partitura musicale è la fotografia di uno spaccato di vita tra palco e realtà, un percorso umano e musicale “autobiografico” in grado di raccontare l’artista sotto molti aspetti. I due CD sono stati prodotti dall’etichetta discografica Parco della Musica Records e distribuiti da EGEA.
Nel Novembre 2013 in allegato alla rivista Musica Jazz e con la coproduzione di Jando-Music è uscito l’ultimo lavoro del contrabbassista che si intitola “IN MEZZO C’E’ SOLO…IL MARE”
“… Una magnifica incisione in trio del contrabbassista Rosario Bonaccorso, in compagnia di Fabrizio Bosso alla tromba e Roberto Taufic alla chitarra. Un disco splendido, che parla dritto al cuore…”
(Luca Conti )
Marzo 2015 Esce il suo ultimo lavoro discografico “VIAGGIANDO”, prodotto da Jando Music e Via Veneto Jazz. Al suo fianco grandi nomi del jazz internazionale, l’italiano Fabrizio Bosso, l’argentino Javier Girotto e il brasiliano Roberto Hasbun Taufic. Una musica che viaggia tra i luoghi del mondo e i luoghi dell’Anima grazie all’innata forza della scrittura melodica e all’attraente forma canzone su cui da anni lavora, che continuano ad essere i punti di forza compositivi del contrabbassista Rosario Bonaccorso.

Contatti

Sito Web: www.rosariobonaccorso.com

...
...
...
SCROLL TO TOP